Per parlare dei nostri prodotti, bisogna partire dalla nostra terra: la Sicilia.
 È qui infatti che coltiviamo i nostri vigneti, i nostri uliveti, nella fiorente Valle del Belice.
Qui viviamo ogni giorno, nella solarità di questa terra generosa, piena di sapori e accogliente.
Da quasi un secolo la nostra produzione scandisce con i suoi ritmi la nostra vita.

Negli anni abbiamo scelto di garantire la qualità della produzione con tecnologie di ultima generazione.
Questo ci ha permesso di sviluppare e applicare una visione d’impresa globale, che oggi ci vede in grado di esportare i nostri vini e il nostro olio in tutto il mondo e di coprire l’intera filiera di produzione. Dalla terra alla tavola.

La nostra storia: la passione per un territorio

Più di un secolo fa, nel 1909, Guarino Antonino, fondatore dell’azienda Guarino,  a soli 18 anni, lascia la sua terra siciliana alla ricerca di fortuna per se e per la sua famiglia; così parte per l’America, ove studia, comincia a lavorare per poi, con i soldi messi da parte, apre un’attività commerciale tutta sua.
Grazie al suo lavoro, riesce a sostenere la famiglia rimasta in Sicilia: investe tutti i suoi guadagni americani per far nascere l’azienda di famiglia, la quale comincia a piantare i filari del primo podere acquistato, a cui seguirono gli altri che oggi fanno parte degli ettari di terrono coltivato di proprietà dell’azienda. La zona è la Valle del Belice, che ha caratteristiche territoriali uniche, quasi magiche, e dove unici sono anche i prodotti che vengono prodotti.
L’esposizione dei vigneti e degli uliveti e la conformazione della vallata, che convoglia sul territorio un flusso costante di aria, contribuiscono a un microclima che è eccezionalmente ideale.

Alla storia e al territorio si aggiungono il presente e l’avanguardia delle tecnologie utilizzate che muovono la nostra azienda verso un futuro di successo sul mercato mondiale.
Ad oggi siamo alla quarta generazione, e come all’inizio del secolo per colui che ci ha preceduto, la passione per la nostra terra è il filo conduttore che ci spinge ogni giorno a lavorare per coltivare, curare e produrre.